Valore di mercato, Maghi e illusionisti o agenti immobiliari?

0 Commenti

Maghi e illusionisti del valore di mercato o agenti immobiliari?

Ormai da mesi noi di Officina ImmobiliaRe non perdiamo occasione di sottolineare che:

“La base per il successo di una operazione immobiliare è centrare il reale valore di mercato”.

Questa politica ci costringe sempre più di frequente a dover rinunciare ad incarichi per la vendita di immobili perché spesso la richiesta della proprietà supera di molto il valore di stima (generalmente abbiamo una tolleranza nell’accettare gli incarichi intorno al 10% rispetto al valore della nostra perizia).

Lo studio Gabetti e il valore di mercato:

Nell’articolo di oggi 16/11/20 de Il Sole24 Ore, Marco Speretta, direttore generale del gruppo Gabetti, in un’esaustiva analisi sull’andamento immobiliare del primo semestre 2020, conferma la politica di Officina ImmobiliaRe con queste parole:

”… sul fronte dei prezzi d’acquisto, lo sconto medio rispetto alle richieste si aggira intorno al 12% con una forchetta che oscilla tra il 9 e il 15 per cento.

Anche su questo aspetto il dato medio è positivo perché si è molto ridotto rispetto al passato ed è un segnale di salute.

La percentuale può ancora superare il 12% in quei casi in cui il venditore insiste per immettere sul mercato una casa con una richiesta fuori mercato.

Quando la stima è corretta si riesce abbastanza agevolmente a fare incontrare domanda e offerta!”.

Tante più informazioni di vendita un agente immobiliare riesce a reperire (informazioni certe, non per sentito dire), tanto più puntuale sarà la valutazione di un immobile futuro alla vendita.

Una questione numerica e analitica con tutte le sfaccettature del caso per individuare il giusto valore di mercato (anche se spesso non piace al venditore) e portare a frutto il lavoro con l’atto di vendita.

I compratori di oggi:

Maghi e illusionisti quindi alla larga, non esiste nessuno in grado di vendere un immobile ad un prezzo superiore a quello indicato dal mercato.

Continua sempre sul Sole 24 Ore, Marco Speretta direttore generale del gruppo Gabetti, dicendo che i compratori

 “…Sono mediamente più preparati che in passato, specialmente sui prezzi.

Si informano sul web e arrivano alla trattativa avendo già in mente una propria idea”.

Noi Officina ImmobiliaRe abbiamo inoltre notato che spesso i clienti arrivano alla proposta di acquisto avendo già le idee chiare sulle possibilità di accesso al credito.

Continua Marco Speretta:

“..c’è ancora poca sensibilità rispetto al numero e alla completezza documentale necessari al rogito, allo stato di conformità generale dell’immobile dagli aspetti catastali agli impianti”.

Prezzi e tempistiche di compravendita con il giusto valore di mercato.

Secondo il medesimo studio, cosa che abbiamo riscontrato anche su Crotone, nonostante le prime perplessità i prezzi hanno tenuto.

Si è registrata una flessione a livello nazionale di circa 1,1% (confrontata con le nostre ultime compravendite sul territorio Crotonese).

La lieve flessione, con molta probabilità ha avuto un tenuta favorita dai vari bonus per la casa, dai vari fondi di garanzia Consap ed Euroansa e dai tassi di interesse sui mutui, elemento di traino del mercato, che hanno stimolato compravendite e surroghe.

Sarà da tenere d’occhio nei prossimi mesi l’effetto dovuto al cambiamento dei requisiti di garanzia Consap prima casa che limita la misura ai soli soggetti definiti prioritari.

Stabili invece i tempi di compravendita per gli immobili (al giusto prezzo di mercato) stabili tra i 4 e i 5 mesi medi.

Articolo di Giacinto Folino

Consulenze esterne:


Rimaniamo in contatto sui Social:

OFFICINA IMMOBILIARE SOCIAL:

metti un like alle nostre pagine, seguici sui social Network:

Facebook   Instangram   Youtube   Newsletter  Blog

 52 total views,  1 views today

Categorie:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.