fbpx

DECRETO SOSTEGNI BIS E BONUS PRIMA CASA

0 Commenti

DECRETO SOSTEGNI BIS E BONUS PRIMA CASA:

CONSIDERAZIONI  DEL TESTO UFFICIALE.

dal sito della consulente del credito Ricci Elena, per Officina immobiliare

Il testo del decreto Sostegni bis approvato il 20 maggio 2021 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale oggi 26 maggio 2021, è fortemente atteso da chi vorrebbe sfruttare i vantaggi del nuovo bonus per l’acquisto della prima casa.

L’articolo 64 della legge denominata “Decreto sostegni bis” elenca i benefici e i requisiti per beneficiare delle misure per l’acquisto della prima abitazione.

Già durante la conferenza stampa del 20 maggio 2021, il Premier Mario Draghi aveva presentato il decreto Sostegni bis dichiarando che si prevede la possibilità per gli under 36:

“..di comprare una casa in cui l’imposta di registro e l’imposta sul mutuo sono state cancellate, e questo vale per tutti i giovani. Per i giovani meno abbienti, cioè con un parametro ISEE fino ad un certo livello, credo che sia 40.000 euro, c’è anche la garanzia dello Stato su 80% dell’esposizione bancaria.”

Già dalle Sue parole il Presidente del Consiglio ha lasciato intendere (e il testo definitivo ne da certezza)  che la garanzia per la prima casa venga gestito attraverso l’istituto già esistente della CONSAP (ecco i parametri per accedere alla garanzia statale del 50% dell’ importo a tutt’oggi esistente).

l’articolo 64 del Decreto sostegni bis prevede, per i giovani entro i 36 anni di età ed un ISEE inferiore ai 40.000 euro.

  • lo spostamento della scadenza del fondo Gasparrini fino al 31 dicembre 2021.
  • l’esenzione dall’imposta di registro, ipotecaria e catastale e dell’imposta sostitutiva sul mutuo;
  • la possibilità di accedere alla garanzia di Stato sull’80% del mutuo per l’acquisto della prima casa;
  • la possibilità di recuperare l’IVA sugli immobili di nova costruzione portandolo in diminuzione all’imposta di registro, ipotecaria e catastale oppure in diminuzione alle imposte sui redditi.

Quel che sembra  indiscutibile è che si possa creare una certa confusione riguardo la possibilità di accedere al credito e quindi a talune agevolazioni.

Occorre sempre ricordare che, gli istituti di credito che erogano il finanziamento faranno sempre una dovuta verifica del cliente (anche se garantito all’80% dallo Stato) per valutarne la capacita di rientro.

I criteri per la valutazione del cliente sono i medesimi, ne ho parlato in questo articolo.

Ricorda che ad oggi, salvo proroghe e coperture finanziarie, le misure introdotte dal decreto hanno scadenza il 30 giugno 2022.

Mettiti nella condizione migliore per poter aderire.

Chiedimi Informazioni a Elena Ricci

Agenzia Immobiliare Officina immobiliareMi occuperò del processo per l’ottenimento del finanziamento o del mutuo alle migliori condizioni fino all’atto finale di compravendita. Inoltre ti affiancherò per tutta la vita del mutuo al fine di mantenere condizioni competitive adattandole ai cambiamenti del mercato. Le consulenze sono gratuite. 

 

Per fissare un appuntamento chiama, invia una mail oppure scrivi su WhatsApp.

Chiama Elena Ricci   Manda una mail a Elena Ricci   WhatsApp Elena Ricci

 

Categorie: